Francesco Coratella

Francesco Coratella

    • ¡Prima lezione gratis!
  • Pescara
  • Dati Verificati
1 10100

Contattare

Condividi questo profilo

Il metodo più semplice ed immediato per far apprendere la lingua straniera è di vivere in un contesto in cui si parla nella lingua straniera in modo da essere in contatto continuo con essa e doverla parlare per comunicare. Utilizzare e praticare una lingua è di sicuro più efficace di leggerla e studiarla in un testo didattico, ma con questo non voglio far passare il messaggio che occorre solo andare nel Paese estero per imparare (anche questo sarebbe giustissimo per coloro che raggiungono una certa maturità).
Si può ricorrere ad un metodo che non sia puramente simbolico-ricostruttivo, bensì percettivo-motorio. Che significa percettivo motorio? Vuol dire fare, agire, vivere un’esperienza in Lingua senza la mediazione del libro; l’esperienza è immediata e si apprende stando immersi nell’esperienza stessa. È un tipo di apprendimento naturale e spontaneo, basato su “cicli ripetuti di percezione-azione” (guardo e imito, ascolto e ripeto) praticato attraverso i gesti, sotto la guida di un insegnante che, più che dire, mostra come fare. I gesti, ovvero atti di significato, sono alla base dell’apprendimento percettivo motorio: il bambino divertito nel riprodurre il gesto proposto dall’insegnante e nel comprenderne il significato, non avrà bisogno della traduzione del vocabolo che l’insegnante ha appena detto, perché lo capisce attraverso il gesto, inoltre pronuncerà la parola in modo corretto per contagio, ovvero, imitazione. Non c’è bisogno di consapevolezza, non richiede concentrazione, non ci fa fare fatica, non ci stanca ed è molto più veloce. Se ci fermiamo a pensare un attimo notiamo che i bambini imparano a parlare proprio così. Secondo il mio principio di applicazione si prevede di giocare imparando, teoria applicata alla pratica contemporaneamente, infatti per capire e seguire l’evoluzione dell'allievo occorre impostare la glottodidattica in fasi: teoria, approccio, metodo e tecnica; L'approccio, fondato o infondato sulla base delle teorie dell'universo concettuale, è il fondamento dell'apprendimento, ma non ne è l’oggetto. Come ogni materia anche la lingua straniera si fonda su delle basi teoriche che, per essere utilizzate, devono essere organizzate, completate e collegate a diverse aree di conoscenza ed in fine devono dare informazioni utili per renderla pratica e concreta. Quindi col termine approccio ci riferiamo agli obiettivi dell’educazione linguistica sperando nella buona volontà dell'allievo nel rendere obiettivi fondati (raggiunti in modo adeguato) o infondati (raggiunti in modo parziale o superficiale); si riferisce ad un insieme di indicazioni didattiche con le quali si favorisce l’apprendimento (ascolto di musica, lettura di blogger giovanili, guardare film d'interesse sociale, realizzare degli attori che realizzano sceneggiature in lingua straniera). L'approccio viene realizzato in pratica tramite un metodo, ossia la proposta applicativa, cioè l'insieme di principi metodologici e glottodidattici che permettono di trasformarlo in una serie di materiali didattici, proposte didattiche che vanno a catturare l'attenzione e la voglia di apprendere. Anche se il metodo può risultare adeguato
o inadeguato, ciò dipende dal metodo di studio che applica l'allievo e quindi l'Insegnate cercherà di impostarne uno di modo che ogni allievo possa rispecchiare le sue attitudini alla realizzazione dell'approccio coerente. In fine La tecnica è la procedura messa in atto dall’insegnante in classe con gli allievi. Una tecnica richiama un metodo e di conseguenza un approccio teorico. Lo stesso approccio può generare più metodi e più tecniche possono derivare dallo stesso metodo.
Pertanto basta con le solite lezioni di: aprite il libro..., l'insegnante legge e vi fa copiare il testo più volte, tradurre con vocabolario per memorizzare il lessico, tutto ciò sarà buono da una parte ma dall'altra serve il contatto diretto con la lingua straniera. L'Insegnante dovrà rivolgersi agli allievi in lingua sin dal primo momento e far comprendere, all'inizio e per coloro che non conoscono la lingua straniera, con gesti.



Dai lezioni private per:
  • Studenti di elementari, medie, superiori, adulti
  • Aziende, indipendenti e professionisti(in company)
Tipo di lezioni impartite da Francesco Coratella
  • Insegnante a casa
  • Si sposta a domicilio
Parla queste lingue
  • Inglese
  • Francese
Formazione: titoli, corsi e certificazioni
  • Diplomatura:

    Titolo di Qualifica Professionale: Assistente Segretariale con votazione 80/100

  • Diplomatura:

    Titolo di Maturità Professionale: Analista Contabile con votazione 90/100

  • Certificato:

    Attestato professionale post- qualifica: Assistente e tecnico della gestione Condominiale.

  • Laurea:

    Laurea triennale in Lingue e culture moderne(in corso)

Cosa pensano gli alunni di questo insegnante

5

1 recensioni

  • 5
  • 4
  • 3
  • 2
  • 1

Stefano Il professore Francesco è stato un vero pilastro per la formazio...

Contatta gratuitamente

o

¡Ricorda di dire che vieni da letuelezioni.it!
Francesco Coratella

Francesco Coratella
43 Anni·Insegnante con 2 anni esperienza
da 8€/h
¡Prima lezione gratis!
  • Dati di contatto verificati
  • Ultima connessione poche settimane fa
  • Rispondi in 24 ore
Condividi questo profilo o invialo per e-mail
Riportare l' errore

Altri insegnanti in Pescara che possono interessarti

Vedere tutti gli insegnanti in Pescara

Francesco Coratella
Francesco Coratella (1) Pescara (Abruzzo)
da 8€/h¡Prima lezione gratis!
Contattare
© 2007 - 2024 Letuelezioni.it è un membro della famiglia GoStudent Mappa del sito: Insegnanti privati