Dare lezioni di matematica: i requisiti di un buon insegnante

Pubblicato da Letuelezioni

Come può fare un insegnante privato per rendere le lezioni di matematica più divertenti e meno “spaventose”? Vediamolo insieme!

Insegnare matematica: i requisiti

Se la matematica è il tuo pane quotidiano e desideri diventare un insegnante questi sono i requisiti richiesti:

  • Ottima preparazione (con i calcoli non si sbaglia!)
  • Vocazione all’insegnamento
  • Creatività

Diventa Insegnate Ora!

La matematica è la cosiddetta “scienza esatta”: insomma, non si possono fare errori! Dunque, prima di intraprendere un percorso di insegnamento di matematica bisogna essere sicuri di saperla padroneggiare alla perfezione. Assicurati di conoscere bene i concetti e i vocabolari, e sapere spiegarne il perché di tale operazione.

Per poter insegnare non basta avere un’ottima preparazione ma bisogna avere una vera e propria vocazione. Essere empatici, avere voglia di condividere e avere pazienza sono le basi per diventare un insegnante modello.

Imparare a trasmettere la matematica in un modo meno formale, ma più sostanziale, potrebbe essere la chiave vincente. Un insegnante deve saper proporre la matematica come strumento utile per capire e non solo per calcolare. 

Lezioni di matematica online

La pandemia ha rivoluzionato il modo di insegnare e il digitale è diventata la soluzione migliore ai problemi logistici e di organizzazione. 

Insegnare online ha i suoi vantaggi, da entrambe le parti. Da un lato, l’insegnante può fornire una disponibilità più ampia di orari di lezioni e, dall’altro, lo studente può usufruire di lezioni private senza recarsi in loco e studiare comodamente da casa propria. 

Dare ripetizioni di matematica online, tuttavia, può essere dispersivo: in presenza, ad esempio, l’utilizzo della lavagna è un metodo efficace per focalizzarsi di più sui concetti. Un consiglio, dunque, è quello di preparare delle slide per la parte teorica e  sfruttare tutti i tool di condivisione presenti su internet per la parte pratica. 

Inizia a dare lezioni private

In questo modo l'insegnante può seguire il lavoro dello studente, intervenire con qualche suggerimento o commento senza essere troppo invadente. Un’ottima soluzione per chi soffre della presenza fisica di un insegnante che lo osserva. 

Lezioni di matematica a domicilio

La matematica non è una materia semplice da comprendere e trasmettere, e dunque, c’è chi preferisce sempre avere qualcuno con cui confrontarsi dal vivo. 

Le lezioni a domicilio in questo caso sono lo strumento migliore, soprattutto se lo studente ha difficoltà a concentrarsi e mantenere alta l’attenzione. Inoltre, anche se ci troviamo in un’era in cui siamo tutti più social, c’è da considerare il fatto che non tutti possano trovarsi a proprio agio di fronte ad una webcam.

Il digitale ha sicuramente i suoi vantaggi, ma in certi casi, tornare in presenza può essere più proficuo.

Rendi le tue lezioni creative e divertenti

Perché la matematica è sempre stata un ostacolo? Perché la seconda prova dell'esame di maturità nei licei scientifici è sempre stata così spaventosa? 

Ciò deriva dal fatto che la matematica può sembrare, ad un primo sguardo, solo regole, numeri e calcoli. Se vuoi diventare un insegnante privato di matematica, il nostro consiglio è di far scoprire agli studenti il divertimento nascosto dietro questa disciplina, spronandoli a fare domande e ad immaginare connessioni con il mondo reale.

Partendo dai più piccoli, trova delle soluzioni creative per spiegare i concetti, ad esempio: utilizza una torta per spiegare le frazioni, sfrutta i giochi di società per imparare le tabelline o elenca gli ingredienti di una ricetta per sviluppare le tecniche di memoria. 

Per i più grandi, parti dai problemi che tutti noi riscontriamo nella vita quotidiana. Ad esempio: devo fare benzina, ma qual è il rapporto tra i litri presenti nel serbatoio rispetto alla somma pagata? Mi conviene andare in questo distributore? E così via.

Quando viene dimostrata l’utilità della matematica, capirla e applicarla sarà molto più semplice!

Ascolta e trasmetti la tua passione

“Non ho capito” è l’affermazione più comune di fronte ad una formula matematica complessa o semplice che sia. Questo perché il ragionamento matematico richiede una logica mentale, che secondo alcuni studiosi, si acquisisce nella fase più adulta. 

Alla risposta “non capisco” bisogna dunque essere in grado di spiegare “il perché” di un processo matematico. Ascolta i tuoi studenti e non preoccuparti di ripetere più volte qualcosa che ai tuoi occhi sembra ovvio.

Infine, trasmetti la tua passione! Ripetere quello che c’è scritto sui libri non porterà mai a dei buoni risultati. Sii propositivo e trova il modo più originale per far apprendere la matematica. L’entusiasmo che si leggerà sull’espressione degli studenti quando avranno trovato la soluzione al problema, sarà una soddisfazione unica! 

Sei pronto per le tue lezioni di matematica? Unisciti anche tu al team di Letuelezioni!

Ti è piaciuto? Condividilo
© 2007 - 2022 Letuelezioni.it è un membro della famiglia GoStudent Mappa del sito: Insegnanti privati