Perché amare il francese è un'esperienza da non perdere

Letuelezioni
Letuelezioni

Sono un'insegnante liceale di francese in pensione da alcuni anni. Ho sempre amato la mia professione che ho portato avanti con tenacia e serietà. Per me ogni singolo studente era una persona con le sue esigenze e capacità. Mi hanno sempre considerata "severa ma giusta". Non mi sono mai stancata di rispiegare ciò che non veniva capito, ma cercavo di "mettermi nei panni" dell'allievo in difficoltà. Non ho mai seguito pedestremente i libri di testo, ma li ho sempre arricchiti con schemi e fotocopie da me prodotti.

 

 Al quinto anno di liceo, non soddisfatta dei vari testi di letteratura, ho scritto delle dispense che inviavo agli studenti via mail. Gli ex-allievi mi ringraziano ancora adesso per la preparazione loro fornita. Alcuni studenti che frequentano delle facoltà in Francia correggono gli errori degli appunti dei colleghi francesi, che si stupiscono della perfetta conoscenza della lingua da parte di colleghi stranieri e della loro capacità di discutere a pari livello di argomenti letterari e in parte filosofici.

Posso fare degli esempi inerenti il mio metodo di lavoro. Nelle classi del biennio lavoravo sui dialoghi del libro di testo, partendo da un ascolto e ponendo domande su ciò che gli allievi avevano compreso. Passavo in seguito ad una fase di lettura con particolare attenzione, fin dall'inizio, alla pronuncia e intonazione. Venivano poi svolti gli esercizi di tipo comunicativo e solo in un secondo momento mi dedicavo a spiegare la parte grammaticale, arricchendola con schemi e fotocopie, dove necessario. Le interrogazioni riguardavano esclusivamente la parte comunicativa (saper raccontare i vari dialoghi), mentre la grammatica veniva testata con le verifiche scritte.

Ti è piaciuto? Condividilo
Trova nuovi studenti
© 2007 - 2024 Letuelezioni.it è un membro della famiglia GoStudent Mappa del sito: Insegnanti privati