• Lezioni di chitarra: imparare ad accord...

Lezioni di chitarra: imparare ad accordare la chitarra classica

Pubblicato da Letuelezioni

Fino alla fine degli anni ’90, la chitarra era assoluta protagonista della musica moderna. I grandi guitar hero come Eddie Van Halen, Joe Satriani, Yngwie Malmsteen, Pat Metheny hanno innovato la tecnica sullo strumento, così come i grandi interpreti della chitarra blues come Muddy Waters, Stevie Ray Vaughan e Albert King. 

Trova il tuo insegnante privato di chitarra

Per capire la popolarità di questo strumento, basta pensare al fatto che anche nella musica mainstream di quegli anni c’era almeno un assolo di chitarra per brano. I generi dove la chitarra faceva da padrona erano in fermento: il rock si fondeva con il pop, l’heavy metal e il grunge appassionavano i giovani, mentre la chitarra jazz continuava le sue sperimentazioni più complesse. 

Con l’arrivo del ventunesimo secolo, la chitarra ha visto un lento declino e un calo di interesse da parte delle nuove generazioni, più attratte dalla produzione musicale che dallo studio di un singolo strumento. Anche nella musica, la chitarra è stata spinta fuori dall’ambito pop e commerciale, diventando solo uno strumento di accompagnamento e non più la vera protagonista. 

Nonostante questo, la chitarra risulta ancora uno strumento incredibilmente affascinante e appassionante. Anche tu sei stato catturato dalle sue sei corde e dal suo suono, per questo hai deciso di imparare suonare la chitarra da zero. Dopo aver provato a studiare da autodidatta però, ti sei reso conto che con un insegnante faresti molti più progressi. 

Effettivamente, sebbene ci siano tantissimi chitarristi autodidatti, per muovere i primi passi sullo strumento è sempre bene prendere qualche lezione. Vediamo quali sono i benefici che puoi trarne. 

Imparare l’impostazione

Uno dei primi errori commessi dagli autodidatti sta nell’impostazione delle mani sullo strumento. Una corretta impostazione sullo strumento ti permette prima di tutto di fare meno fatica quando suoni e inoltre ti prepara ad affrontare le tecniche più difficili. Sebbene non ci siano delle regole vere e proprie per l’impostazione delle mani sulla chitarra, bisogna cercare di utilizzare quella meno faticosa e soprattutto dannosa. A lungo termine, una tecnica poco corretta può portare a tendiniti e altri condizioni debilitanti per la mano che possono costringerti ad abbandonare lo strumento.  

Usare il metronomo

Il metronomo, l’acerrimo nemico di tutti i musicisti alle prime armi. Gli autodidatti solitamente tendono ad evitarlo, perché effettivamente esercitarsi a metronomo può risultare molto noioso. In realtà però, l’uso del metronomo è fondamentale per sviluppare il senso del ritmo ed aumentare la propria precisione sui vari tempi. Qualsiasi insegnante privato di chitarra ti farà usare il metronomo, all’inizio ti sembrerà un po’ seccante, ma vedrai che con il tempo ne trarrai solo giovamento. 

Accordare la chitarra

Hai provato ad accordare la tua chitarra classica, ma senza grandi risultati. Non preoccuparti, l’insegnante privato di chitarra ti insegnerà ad accordare la chitarra ad orecchio e con un accordatore elettronico. Ti potrà spiegare anche come cambiare le corde correttamente, sia per la chitarra classica, sia per l’elettrica. Vedrai, accordare la chitarra in realtà è più facile di quanto pensi! Ormai tutti usano gli accordatori elettronici, con i quali non devi fare altro che conoscere l’intonazione giusta delle corde (EADGBE è quella standard) e stringere o allentare la giusta chiavetta sulla paletta.

Esercizi e brani

Al metronomo sono collegati ovviamente tutti gli esercizi e ovviamente lo studio dei brani. Un buon insegnante di chitarra ti potrà fornire gli esercizi adatti per cominciare, basati sulla scala cromatica, la pentatonica e la scala maggiore, oltre ovviamente ai giri di accordi più comuni. Una volta acquisito una buona dimestichezza con lo strumento, potrai passare allo studio di brani di diversa difficoltà, in base al tuo genere musicale preferito. 

Nozioni di teoria

La teoria è parte integrante dello studio di uno strumento. Non tutti i chitarristi la conoscono, anche tra le leggende che hanno fatto la storia, come ad esempio Jimi Hendrix o Stevie Ray Vaughan. Qualche nozione di teoria però non ti farà male, specialmente se in futuro vorrai studiare jazz o musica classica. 

Dove prendere lezioni di chitarra 

Come vedi, prendere lezioni di musica private può darti quella marcia in più nello studio dello strumento. Chiaramente, dovrai impegnarti e dedicare alla chitarra almeno un’ora della tua giornata, in modo da poterti esercitare e migliorare. 

Per trovare un buon insegnante di chitarra, registrati su letuelezioni. Su questo sito troverai una vasta disponibilità di insegnanti, per lezioni di chitarra a Milano, Bologna, Firenze, Napoli e tante altre città d’Italia. Per i tuoi figli, puoi trovare insegnanti per lezioni di chitarra per bambini, in modo da farli avvicinare a questo bellissimo strumento.  

Ti è piaciuto? Condividilo
© 2007 - 2022 Letuelezioni.it è un membro della famiglia GoStudent Mappa del sito: Insegnanti privati