• Costruire un nido per i pipistrelli-ant...

Costruire un nido per i pipistrelli-antizanzare

Cinzia

Pubblicato da Cinzia

L'estate ormai è arrivata con il Solstizio il 21 giugno scorso e, insieme all'estate, arrivano puntuali anche le zanzare "mannare"!
E' anche vero che ormai queste zanzare moderne sopravvivono a tutto, anche al freddo invernale!
Comunque, adesso che la scuola è finita per quest'anno accademico, avrete sicuramente più tempo da dedicare ai giochi e alle avventure, sia che viviate in campagna o viviate in città, e per sperimentarvi come dei provetti costruttori di nidi.
Presto farò anche un post per consigliarvi come costruire una struttura per dare da mangiare e da bere agli uccellini, ma per ora ci concentreremo sui pipistrelli.
Questi animaletti sono sempre stati visti come pericolosi, collegati spesso a esseri malefici come i vampiri.
E' vero che esistono dei pipistrelli giganti, i Pteropodidi che vivono in diverse isole dell'Oceano indiano, l'Indocina, la Cina meridionale, l'Indonesia, le Filippine fino alle isole Ryūkyū, le coste dell'Australia, la Melanesiafino a raggiungere le isole più remote della Polinesia, ma noi possiamo non preoccuparci di loro, visto che in Italia i pipistrelli sono di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 36 e 51 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 28 e 34 mm, la lunghezza della coda tra 23 e 36 mm, la lunghezza del piede tra 6 e 7 mm, la lunghezza delle orecchie tra 9 e 13 mm, un'apertura alare fino a 24 cm e un peso fino a 8 g.
Con queste misure possiamo costruire un nido di dimensioni medio piccole.
Cosa serve: sega, martello, chiodi, telo di plastica nero e spesso, 2 tavole di legno grezze (non piallate) di 30x16 cm, spessore 1,5 cm, 2 bastoncini di legno di 30x3 cm, spessi 1 cm, 1 bastoncino di 12x3 cm, spesso 1 cm, una chiave.
La chiave serve per creare delle scanalature all'interno del tetto perché i pipistrelli si possano appendere.
Inchiodate i 3 bastoncini a una tavola, poi inchiodate l'altra ai bastoncini. Tra le due tavole rimarrà uno spazio che sarà l'apertura del nido. Poi con un altro batoncino chiuderete il tetto. Infine ricoprite tutto con il telo di plastica.
Se posizionerete il nido in un punto strategico, ben al riparo e un po' isolato, per esempio sul muro al riparo da un albero, i pipistrelli vi entreranno per passarci il giorno e dormire.
Oltre ad aiutare queste bestioline, potrete assicurarvi poi la notte di avere degli animaletti anti-zanzare!!!

Ti è piaciuto? Condividilo
Cinzia

Cinzia Scifoni vedere profilo

Insegnante di Letuelezioni

Insegna lezioni di inglese, Italiano, Canto e Iniziazione alla musica

Seguici
© 2007 - 2019 Letuelezioni.it Mappa del sito: Insegnanti privati