• L’insegnamento delle lingue schemi rigi...

L’insegnamento delle lingue schemi rigidi ed elastici

Giada

Pubblicato da Giada

L’insegnamento delle lingue lo reputo tanto facile quanto difficile, e si districa tra le nozioni linguistiche, il lessico, i modi di dire di ogni singola lingua.... ma sono sempre dell’idea che la vera differenza la fa’ l’insegnante. Il rapporto tra insegnante e alunno è simile al rapporto psicoterapeuta e paziente, c’è bisogno di una grande fiducia nelle capacità del professore, oltre al fatto che il professore deve essere in grado di capire quale strumento di apprendimento deve essere utilizzato per ogni singolo alunno, che ha doti e curiosità ben diverse.

Instaurare una lezione nella stessa maniera non darà gli stessi risultati a tutti gli alunni. Studio lingue da quando ho memoria e le ho sempre e solo  appreso parlando, sono dell’idea che le lezioni convenzionali usate sempre senza mai distaccarsi creano un regime rigido, cosa che non é logica calcolando la variabilità delle lingue e delle sue sfumature.

Ecco perché le mie lezioni si incentrano sulla lettura di testi dedicati ad un singola tematica lessicale che solitamente é scelta dall’alunno o é settata in base alle necessità e da lì si vanno a districare le regole grammaticali da affrontare nella lezione per poi terminare con la conversazione e le regole.

Questo permette di capire le regole grammaticali in maniera intuitiva, e successivamente avere uno schema mnemonico della regola stessa. Ma la cosa che più sorprende é che gli alunni sanno usare la regola grammaticale ed il lessico ancora prima di studiarlo ed affrontarlo questo consente agli alunni di superare le timidezze del “non lo so” e di aumentare la loro fiducia in se stessi, consente di migliorare la pronuncia e dopo ogni lezione sono in grado di parlare liberamente di un argomento specifico. Non é uno schema rigido perchè si incentra prima di tutto sulla regione variabile della lingua e va a finire con la regola generale e le sue eccezioni.

Questo consente di non far entrare in panico l’alunno che vedendo le regole e le eccezioni presenti si angoscia e va in un atteggiamento di chiusura, ed oltre tutto consente alle persone più rigide di potersi raffrontare su tematiche differenti che la vita può proporgli spesso e volentieri sentiamo dire “studio da tempo l’inglese sono brava in grammatica ma non so parlare” questo é il caso dove il libro di grammatica non andrebbe neanche toccato, ma andrebbe fatto tutto dialogo e andrebbero visti tutte le scappatoie per dire una cosa complessa in maniera semplice insomma bisognerebbe donare elasticità al cervello che é stato rinchiuso da troppo tempo dentro schemi e riquadri grammaticali. 

 

 

 

 

 

Ti è piaciuto? Condividilo
Giada

Giada Grilli vedere profilo

Insegnante di Letuelezioni

Insegna lezioni di inglese, Spagnolo e Italiano

© 2007 - 2022 Letuelezioni.it è un membro della famiglia GoStudent Mappa del sito: Insegnanti privati