Scuola: cinque regole fondamentali per poter affrontare l'anno scolastico!

Alessia

Pubblicato da Alessia

Cari studenti e studentesse,

come ben sapete l'anno scolastico è iniziato da settembre.

Interrogazioni, compiti in classe, autogestioni fanno parte di quel bagaglio che si chiama "esperienza scolastica" o, come meglio definisco io, esperienza di vita.

Non sempre si riesce ad affrontare l'anno scolastico nei migliori dei modi e con uno spirito giusto!

In questo mio articolo voglio darvi 5 regole fondamentali per poter ottenere successi scolastici nelle vostre materie (anche le più ostiche) e affrontare con uno spirito positivo l'anno scolastico in corso.

Regola n°1: Sorridiamo sin dal primo giorno di scuola!

Alzarsi la mattina caldi, caldi dalle coperte e da un buon riposo non sempre ci porta ad essere sorridenti, specie nei periodi invernali.

Fate sempre una buona colazione, che vi dà carica ed energia. Sia per un benessere fisico che psicologico. Non vi azzardate mai di andare a scuola senza fare colazione. Renderete la vostra giornata pesante e il cervello si sente stanco non riuscendo ad attivarsi.

Regola n°2: Affrontate le lezioni con positività.

Ogni scuola, in base al grado e all'indirizzo che avete scelto, ha delle materie non gradite. Cercate di vederle in un modo simpatico. Vi faccio un esempio pratico: se odiate la storia, una materia fondamentale per l'umanità, cercate di immedesimarvi in quel periodo storico e cercate di esprimere il vostro parere e giudizio attenendovi al pensiero di un personaggio che ha fatto parte della storia. Vi renderete conto che, in fin dei conti, la storia non è cosi male nel volerla studiare.

Se invece odiate la matematica e la chimica, pensate che tutto il mondo è una serie di numeri, formule o algoritmi. Pensate, persino alcuni portali del lavoro si basano su calcoli matematici per selezionare il personale.

Regola n°3: Brutto voto? No problem. Siate positivi!

Spesso un brutto voto a scuola comporta ad un insuccesso personale: volete perchè non avete capito il passaggio di una formula matematica oppure capire il pensiero di un filosofo. Spesso se si prendono i voti brutti, non sempre è colpa vostra. Magari non sono state trasmesse le informazioni da parte dei vostri professori. Cercate, allora, di capire gli errori e magari chiedere ulteriori spiegazioni ai vostri insegnanti. Una soluzione ottima comporta da un prossimo successo vostro nella materia da recuperare.

Regola n°4: Compito in classe ed interrogazioni difficili e volete dissertare? Mai farlo!

Spesso marinare la scuola è un piacere per ciascun studente, specie se capita nelle belle giornate. Spesso si marina la scuola per evitare di essere interrogati magari non si è preparati. Non lo fate mai. Affrontate, anzi, il problema della vostra non preparazione della lezione. Se avete la giustificazione accetata dall'insegnante promettetevi di rimediare per una prossima interrogazione magari andando come volontari. Se ciò non succede, abbiate il coraggio sempre di dire che non siete preparati. Vi prendete un insufficienza. La scuola è una palestra di vita e vi inizia a preparare ad affrontare il mondo da adulti.

Regola n°5: Interrogazioni all'ultimo minuto prima della fine dell'anno.

Il mese di maggio è il mese in cui si rincorrono i professori con i libri in mano ed una sedia sottobraccio per strappare la sufficienza tirata dal professore. Magari si è a rischio di essere rimandati a scuola o per evitare il debito scolastico. Non lo fate mai. Pianificatevi sempre le vostre materie e fate sempre un resoconto mensile dei voti positivi e negativi che avete preso,. Solo così potete rimediare ad un'insufficienza senza dover rincorrere il professore per i corridoi della scuola.

Sperando di esser stata utile e di avervi dato qualche "dritta", ci vediamo al prossimo articolo!

Un'abbraccio e Buona Scuola!

Ti è piaciuto? Condividilo
Alessia

Alessia De Santis vedere profilo

Insegnante di Letuelezioni

Insegna lezioni di spagnolo

Seguici
© 2007 - 2019 Letuelezioni.it Mappa del sito: Insegnanti privati