• Le 3 regole per essere un insegnante pr...

Le 3 regole per essere un insegnante privato di qualsiasi materia

Letuelezioni

Pubblicato da Letuelezioni

Ci sono alcune regole non scritte nello sviluppo dell' apprendimento con gli studenti. A volte queste regole non vengono seguite rigorosamente, portando a volte a risultati negativi. Nella mia esperienza, sia come insegnante che come studente, ho scoperto come il buon uso delle tecniche porti a buoni risultati.

1. Ripeti 500 volte se necessario. Siamo tutti diversi, ciò che per me è complicato per gli altri è più facile e viceversa. L'insegnante deve trasmettere agli studenti una totale disponibilità per i dubbi in modo che si sentano sicuri quando si tratta di chiedere tutto ciò che non hanno capito. Lo dico sempre: non mi dispiace ripetermelo 500 volte ma una volta che la lezione è finita non ci sono dubbi, cosi mai sarà stata un'ora persa.

2. Lavoro dello studente. Gli insegnanti privati svolgono il compito che gli insegnanti nelle scuole e negli istituti sono impossibili. Il nostro compito è di spiegare agli studenti individualmente, adattandosi alle loro capacità e necessità. Ad esempio, ci saranno studenti molto bravi nell' algebra e molto cattivi nei derivati, ci concentreremo di più su ciò che è peggio. Ciò non significa che lo studente dovrebbe fidarsi che con 2, 3 o 4 ore settimanali di lezione riuscirà a superare un argomento con cui ha difficoltà. È di vitale importanza uno sforzo maggiore dello studente durante tutta la settimana, se no sarà impossibile ottenere risultati ottimali.

3. Abbi fiducia in te stesso. È la parte più complicata. La maggior parte degli studenti,  specialmente quelli che tendono a soffocare di più come in matematica, non si fidano delle loro capacità. Tutti sono convinti di voler superare l'esame per sbarazzarsi dell' argomento perché non vedono alcuna utilità e ritengono che non siano validi per la matematica. ERRORE. Se si va a un esame pensando che il punteggio più alto si può ottenere è un 5 non uscirete da quel 5. Tutto dipende dallo sforzo speso per prepararsi, non deve finire per essere la tua materia preferita, ma anche pensare che sei un negato. Più fiducia abbiamo in noi stessi, migliori risultati otterremo! Non puoi mai dire non posso farcela. 

Pubblicato da Rebeca - Insegnante di Economia e Matematica

Ti è piaciuto? Condividilo
Seguici
© 2007 - 2019 Letuelezioni.it Mappa del sito: Insegnanti privati